Staimusic

0 0 votes
VOTO

Staimusic

Staimusic


Quando ci chiedono cosa sia Staimusic abbiamo sempre quel momento di gelo, non sappiamo cosa dire, è un servizio di musica in streaming, o una rivista musicale, magari un blog. Rispondere non è semplice. Ma partiamo dall’inizio. Lo streaming musicale è un fortino sopra una montagna dove troviamo Spotify, Apple Music, Deezer, Google Play, è un luogo dove la base è costruita da multinazionali poco interessate alla musica e molto ai soldi, e le mura sono costruite dagli stessi utenti che usano le loro app.

Un villaggio ai piedi della montagna
Quante volte ci hanno criticato per il servizio che offriamo? Innumerevoli. La presa di coscienza di fondo è che noi non vogliamo entrarci in quel fortino, non è nella nostra filosofia, preferiamo stare in un villaggio sotto la montagna, con i nostri difetti e con la nostra passione per la musica. No vogliamo trasformare il mondo della musica in una catena di ristoranti, ordini, ti siedi, consumi e te ne vai rapido, no! Siamo qui per aiutarti a scegliere la musica che ti piace, vogliamo obbligarti a riflettere sulle ragioni delle tue scelte sonore e sulle idee alla base delle tue stesse scelte.

Un forum o una rivista?
Non siamo perfetti e non concludiamo mai niente, per questo a volte siamo simili a un forum musicale, perché in fondo speriamo sempre che nasca un’idea che ti porti a metterti in discussione e a rivedere le tue idee, oppure a criticarci o aiutarci a migliorare. Allora, siamo una rivista musicale? No! La nostra priorità non è darti notizie o articoli da leggere. Il mondo delle riviste musicali è una città alla quale non possiamo avvicinarci, non avendo i mezzi per raggiungerla e entrarci. In questo caso, non siamo così critici.

La Nona di Beethoven
Al contrario di una rivista musicale, dove le canzoni sono pillole e sono secondarie agli articoli, per noi sono parte integrante dei flussi sonori che generiamo e delle playlist che produciamo, come la lunghezza del CD, 12 cm, scelta perché è esattamente i 74 minuti e 33 secondi della massima durata della Nona di Beethoven diretta da Wilhelm Furtwängler o come un vinile, un lavoro concettuale in cui gli artisti hanno dedicato ore e ore di lavoro.

Il manifesto di Staimuto. Sì, hai capito bene, stai-muto
La musica va assaporata e gustata, negli anni e dentro la propria storia e nel particolare mito che ha creato. Quindi, non ti aspettare dal nostro sito indicazioni su come scaricare musica, sarebbe come ridurla a un oggetto usa e getta. Potere alla ricerca, esaltazione della noia e del tempo perso, mistificazione della perla e del capolavoro musicale. Riprendiamo il vecchio manifesto del collettivo Staimuto, scritto nel 2008 a Milano da un gruppo di intellettuali che volevano cambiare la loro visione dell’arte, e lo facciamo nostro.

Subscribe
Notificami
guest
0 Recensioni
Inline Feedbacks
View all comments