SOS Musicisti

0 0 vote
VOTO

associazione sos musicisti

SOS Musicisti

oggi Associazione Nazionale a tutela della Musica e dei Musicisti, muove i primi passi nel gennaio 1995 su iniziativa di un comitato spontaneo promosso da Michele Maisano (in arte Michele, noto cantante ligure degli anni ’60)Urano Borelli, modenese, allora vice presidente nazionale dell’UNASP/ACLI, Michele Petralia (agente di spettacolo) e Franco Pagnoni, oggi presidente del Coordinamento Nazionale delle Cooperative di Artisti.

Azione verso le Istituzioni: affinché le attuali normative sullo Spettacolo, notoriamente obsolete, confuse, intrise di burocrazia all’inverosimile e foriere d’ingiustizia sociale siano superate da riforme che ridiano dignità ad una categoria di operatori totalmente diversa da qualsiasi altra per via della saltuarietà sistematica e dell’enorme ventaglio di figure artistiche che vi sono ricomprese.
    Azione verso i musicisti stessi: affinché prendano coscienza delle problematiche nella loro interezza e si uniscano sotto una unica bandiera, giacché è impensabile arrivare a risultati concreti se si continua a osservare unicamente il micro mondo del proprio settore.

La motivazione va ricercata in una profonda riflessione: il mondo della musica è costituito non solo da musicisti di mestiere, ma in gran parte da semiprofessionisti e dilettanti. Quindi, gli scopi prettamente sindacali, prerogativa solo dei lavoratori, vanno troppo spesso in conflitto con quelli degli artisti non professionisti che hanno tutto il diritto di esistere, diritto sancito dalla costituzione. Ne discende che non è possibile tutelare i diritti dei lavoratori in una legislazione che non ancora contiene una equa regolamentazione del dilettantismo. Occorreva quindi una forza associativa parasindacale che avesse come principale obiettivo proprio la ricerca di una soluzione legislativa per questo che è il primo dei problemi.

 

Subscribe
Notificami
guest
0 Recensioni
Inline Feedbacks
View all comments